Referendum Costituzionale ex art. 138 del 20 e 21 settembre 2020 – voto degli Italiani all’estero

VOTO DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO (ISCRITTI AIRE)
Per le elezioni referendarie i cittadini italiani residenti all’estero (iscritti in AIRE) votano nella città di residenza estera per corrispondenza.
Coloro che desiderano rientrare in Italia per esercitare il proprio diritto di voto devono comunicare al consolato di competenza tale volontà, compilando il modulo di opzione per il voto in Italia entro martedì 28 luglio 2020  (10’ giorno successivo alla pubblicazione del Decreto di indizione del Referendum).VOTO DEGLI ITALIANI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO
Per le elezioni referendarie i cittadini italiani che si trovano temporaneamente all’estero, per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno 3 mesi (nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione), possono votare per corrispondenza nel luogo di dimora estero.
Tale possibilità è estesa anche ai famigliari conviventi.
Per avvalersi di questa facoltà gli elettori temporaneamente all’estero devono trasmettere, al Comune di iscrizione nelle liste elettorali, una dichiarazione di opzione per il voto per corrispondenza entro mercoledì  19 agosto 2020 (32’ giorno antecedente la data della votazione).

scarica allegati:

modello_opzione_temporanei_estero_referendum_2020_