Ordinanza n. 13

Ordinanza n. 13

Sistema di raccolta “Porta a Porta” dei rifiuti urbani ed assimilati sul territorio comunale – Regolamentazione – Modifica sistema sanzionatorio

Visualizzabile Cliccando QUI

—————
Aggiornamento 17/11/2015

Ordinanza n.14: Integrazione all’ordinanza n.13 del 16/11/2015 concernente il sistema di Raccolta “porta a porta” dei rifiuti urbani ed assimilati sul territorio comunale – Regolamentazione – Modifica sistema sanzionatorio

Visualizzabile Cliccando QUI

Fondo di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, delle richieste estorsive e dell’usura

Dal sito internet del Ministero dell’Interno:

La legge n.10 del 26.2.2011 all’art.1 comma 6 sexies ha unificato nel Fondo di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, delle richieste estorsive e dell’usura i preesistenti Fondi:

– Fondo di solidarietà alle vittime delle richieste estorsive e dell’usura, istituito con D.P.R. 455/99. con cui è stata attuata l’unificazione dei preesistenti Fondo di Solidarietà per le vittime dell’usura e Fondo di solidarietà per le vittime delle richieste estorsive, disciplinati rispettivamente dalle leggi 108/96 e 44/99;

– Fondo di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, istituito con legge n. 512/99. Chiunque abbia subito un danno patrimoniale e/o non patrimoniale, riconosciuto con sentenza emessa a carico di soggetti imputati dei reati di cui all’art. 416 bis del c.p.p., può fare richiesta di accesso al Fondo di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso e conseguire con delibera del Comitato di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso, in presenza dei presupposti e dei requisiti di legge, il risarcimento dei danni liquidati in sentenza. Lo stesso beneficio è riconosciuto agli eredi della vittima deceduta. Per informazioni più dettagliate si rinvia al link “Come fare per” all’interno del sito delle prefetture di competenza.

Permangono peraltro, quali organi del Fondo “unificato”, i due distinti Comitati di solidarietà, che hanno sede presso il Ministero dell’Interno, presieduti da un Commissario di nomina governativa, con funzioni deliberanti.

Convocazione Consiglio Comunale del 23/10/2015

Si invita la S.V. a partecipare al Consiglio Comunale convocato per il giorno 23/10/2015 alle ore 11,30  nell’Aula Consiliare del Comune di Teverola, sita in Via Cavour per la trattazione dei seguenti punti all’ordine del giorno:

  1. Lettura e approvazione verbali seduta precedente.
  2. Nomina Componenti Commissione permanente di Controllo e Garanzia.
  3. Ratifica delibera di G.C. n° 24 del 24/08/2015 avente per oggetto “ 1° variazione al Bilancio di previsione 2015. Applicazione avanzo vincolato e conseguente adeguamento PEG “

— Integrazione del Consiglio Comunale del 23/10/2015 —

Si comunica alla S.V. che il Consiglio Comunale già convocato per il giorno 23/10/2015 alle ore 11,30  nell’Aula Consiliare del Comune di Teverola, sita in Via Cavour, viene integrato con i seguenti punti all’ordine del giorno:

  1. Variazione al Bilancio di Previsione 2015.
  2. Riconoscimento Debiti Fuori Bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1 lett. a) del D.Lgs 267/2000 ( Area Tecnica ).
  3. Riconoscimento Debiti per sentenze ex art. 194, comma 1 lett. a) del D.Lgs 267/2000 di cui alle proposte nn. 13 – 21 – 53 / 2015 ( Area Entrate ).
  4. Istituzione della Centrale unica di committenza.
  5. Modifica art. 56 del Regolamento di Polizia Mortuaria
  6. Individuazione degli organi collegiali indispensabili per l’anno 2015.
  7. Approvazione schema di convenzione Tesoreria Comunale.

Il Presidente del C.C.

Dott. Gennaro Caserta

Servizio lampade votive Cimitero Comunale

Il Responsabile Area Tecnica (servizi cimiteriali)
In esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 26 del 2 settembre 2015 con cui è stato deciso che il servizio di illuminazione votiva viene gestito direttamente dal Comune di Teverola con proprio personale all’interno del cimitero comunale

INFORMA

  • Che il servizio di riscossione dei canoni per lampade votive perpetue è attivo presso il cimitero comunale a partire dal 1° novembre 2015;
  • Che le tariffe annuali sono state stabilite come segue:
    € 21,50 iva compresa per i colombari – nicchie – tombe romane – tombini in concessione trentennale – tombe in campo comune
    € 26,00 iva compresa per edicole funerarie
  • Che il canone deve essere versato direttamente al Comune di Teverola mediante versamento su c.c.p. n. 13498811 oppure con bonifico bancario sul codice IBAN: IT17Q0760114900000013498811 indicando nella causale l’anno di riferimento ed il nome del defunto;
  • Che il personale addetto sarà disponibile presso l’ufficio servizi cimiteriali, sito all’ingresso principale del cimitero comunale, negli orari di apertura;
  • Che per eseguire correttamente il pagamento è indispensabile conoscere il numero identificativo del loculo o della fossa di inumazione per cui viene corrisposto il canone;

AVVISA

Tutti coloro che già usufruiscono del servizio di illuminazione votiva perpetua ed i nuovi richiedenti, dovranno compilare apposito modulo reperibile presso l’ufficio dei servizi cimiteriali, o presso l’ufficio tecnico comunale o sul sito istituzionale consultabile all’indirizzo www.comune.teverola.ce.it.

PER LE UTENZE ATTIVE È INDISPENSABILE INSERIRE L’ULTIMA RICEVUTA DI VERSAMENTO
IL MANCATO ADEMPIMENTO POTRA’ COMPORTARE L’INTERRUZIONE DEL SERVIZIO

Ai fini dell’accertamento di avvenuto pagamento saranno ritenuti validi solo i versamenti eseguiti, con le modalità sopra indicate, in favore del Comune di Teverola. Nessuna ditta è abilitata alla riscossione di pagamenti per servizi all’interno del cimitero comunale.

DOWNLOAD:

Modulo per la richiesta di allacciamento lampade votive