Carta d’Identità Elettronica (CIE) per cittadini stranieri maggiorenni residenti a Teverola

Il documento ha validità dieci anni e viene sempre rilasciato non valido per l’espatrio.

Nel caso di nascita in Comune estero, sulla CIE non sarà riportato né il luogo di nascita, né l’atto di nascita e questo potrebbe creare disagi di cui il Comune di Teverola non può esser ritenuto responsabile.

Non si rinnova nè in caso di variazione di dati riguardanti lo stato civile, nè di variazione della residenza o della professione.

Se il documento è in scadenza si può richiedere il rinnovo 6 mesi prima della data di scadenza stessa.

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

La nuova CIE può essere richiesta in presenza dei seguenti requisiti:

residenza nel Comune di Teverola
domicilio nel Comune di Teverola previo nulla osta da parte del Comune di residenza.
FURTO : In caso di furto della carta d’identità, occorre presentare agli sportelli la denuncia di furto resa alle autorità competenti (Polizia, Carabinieri, Polizia Municipale) e un altro documento di riconoscimento (passaporto, patente, libretto di pensione, ecc).

SMARRIMENTO: In caso di smarrimento, occorre presentare agli sportelli la denuncia di smarrimento che può essere resa, oltre che presso la Polizia e i Carabinieri, anche presso il Comando di Polizia Municipale i ed esibire un altro documento di riconoscimento (passaporto, patente, libretto di pensione, ecc).

FURTO O SMARRIMENTO ALL’ESTERO: E’ accettata la denuncia fatta presso il Consolato o l’Ambasciata italiani; se la denuncia è stata fatta presso altri organi stranieri, la denuncia dovrà essere rifatta alle competenti autorità italiane (Polizia, Carabinieri)

DETERIORAMENTO: In caso di deterioramento della carta d’identità, il richiedente dovrà sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante l’avvenuto deterioramento del documento e presentare contestualmente il documento originale deteriorato.

Modulistica

Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per rilascio CIE per nati all’estero (208 KiB)
La dichiarazione deve essere sottoscritta nel caso in cui il richiedente sia nato in un Comune estero

Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà dei testimoni attestante l’identità del richiedente (102 KiB)
il modello è da utilizzare esclusivamente nel caso in cui il richiedente della carta sia sprovvisto di documento d’identità e non sia riconoscibile in alcun altro modo
Qual è la documentazione necessaria?
non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

01 ) Una fototessera [stampata o in formato digitale a colori a capo scoperto rispettando le prescrizioni in allegato dettate dal Ministero dell’Interno relativamente alle caratteristiche indispensabili delle foto da presentare]

02 ) Carta di identità scaduta o in scadenza [da presentare per il rinnovo della carta d’identità – ad esclusione dei casi di smarrimento o furto]

03 ) Passaporto o documento di riconoscimento del paese d’origine [se non in possesso di carta d’identità scaduta o in scadenza]

04 ) Denuncia di furto o smarrimento resa presso le Autorità competenti [da presentare in caso di furto o di smarrimento della carta d’identità]

05 ) Carta di identità deteriorata [da presentare in caso di deterioramento della carta di identità ]

06 ) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà dei testimoni attestante l’identità del richiedente [il modello è da utilizzare esclusivamente nel caso in cui il richiedente della carta sia sprovvisto di documento d’identità e non sia riconoscibile in alcun altro modo]

07 ) Titolo di soggiorno [permesso di soggiorno in corso di validità; oppure, permesso di soggiorno scaduto, in possesso della ricevuta della richiesta di rinnovo presentata entro sessanta giorni dalla data di scadenza del permesso precedente; oppure, contratto di soggiorno sottoscritto dalle parti presso lo Sportello Unico per l’immigrazione e nulla osta al lavoro subordinato rilasciato dallo stesso Sportello Unico e ricevuta della richiesta di rilascio del primo permesso di soggiorno; oppure, contratto di soggiorno sottoscritto dalle parti presso lo Sportello Unico per l’immigrazione e ricevuta della richiesta di rilascio del primo permesso di soggiorno per cittadino extracomunitario con mansioni di badante o colf in emersione dal lavoro clandestino; oppure, nulla osta al ricongiungimento familiare rilasciato dallo Sportello Unico per l’immigrazione e passaporto con visto d’ingresso per ricongiungimento.] A chi va presentata la richiesta?
La richiesta per la carta di identità dovrà essere fatta dai cittadini interessati, muniti di fotografia in formato adeguato:

presso gli sportelli dell’Ufficio Anagrafe, in Via Cavour n. 1

In applicazione delle nuove procedure previste dal Ministero dell’Interno, il documento non sarà consegnato direttamente a sportello, ma verrà spedito dalla Istituto Poligrafico della Zecca dello Stato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta, all’indirizzo indicato dal richiedente o presso il Comune di richiesta.

Qual è la tempistica del procedimento?
In applicazione delle nuove procedure previste dal Ministero dell’Interno, il documento non sarà consegnato direttamente a sportello al momento della richiesta, ma sarà spedito presso l’abitazione del richiedente o ritirabile presso l’Ufficio Anagrafe entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta.