Carta d’Identità Elettronica (CIE) per cittadini italiani maggiorenni residenti a Teverola

Il documento ha validità dieci anni e può essere rilasciato valido o non valido per l’espatrio (in quest’ultimo caso appare sul documento un’apposita dicitura).

PAESI IN CUI E’ POSSIBILE ESPATRIARE CON LA CARTA D’IDENTITA': per un elenco aggiornato dei paesi in cui è possibile entrare con la carta d’identità, si consiglia di consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it/, selezionando il Paese di proprio interesse.

Si fa presente che in alcuni Paesi esteri (in particolare Bulgaria, Egitto, Macedonia, Romania, Svizzera, Croazia, Tunisia e Turchia), sono state segnalate difficoltà nel riconoscimento delle carte d’identità elettroniche precedentemente rilasciate e prorogate. Pertanto, per evitare respingimenti alle frontiere, si consigliano i viaggiatori diretti verso le destinazioni in questione, di munirsi di passaporto o di nuova carta d’identità.

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?
La nuova CIE può essere richiesta in presenza dei seguenti requisiti:

residenza nel Comune di Teverola
domicilio nel Comune di Teverola previo nulla osta da parte del Comune di residenza.

FURTO : In caso di furto della carta d’identità, occorre presentare agli sportelli la denuncia di furto resa alle autorità competenti (Polizia, Carabinieri, Polizia Municipale) e un altro documento di riconoscimento (passaporto, patente, libretto di pensione, ecc).

SMARRIMENTO: In caso di smarrimento, occorre presentare agli sportelli la denuncia di smarrimento che può essere resa, oltre che presso la Polizia e i Carabinieri, anche presso il Comando di Polizia Municipale ed esibire un altro documento di riconoscimento (passaporto, patente, libretto di pensione, ecc).

FURTO O SMARRIMENTO ALL’ESTERO: E’ accettata la denuncia fatta presso il Consolato o l’Ambasciata italiani; se la denuncia è stata fatta presso altri organi stranieri, la denuncia dovrà essere rifatta alle competenti autorità italiane (Polizia, Carabinieri)

DETERIORAMENTO: In caso di deterioramento della carta d’identità, il richiedente dovrà sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante l’avvenuto deterioramento del documento e presentare contestualmente il documento originale deteriorato.

Modulistica
Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà dei testimoni attestante l’identità del richiedente (102 KiB)
il modello è da utilizzare esclusivamente nel caso in cui il richiedente della carta sia sprovvisto di documento d’identità e non sia riconoscibile in alcun altro modo
Qual è la documentazione necessaria?
non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

01 ) Una fototessera [stampata o in formato digitale a colori a capo scoperto rispettando le prescrizioni in allegato dettate dal Ministero dell’Interno relativamente alle caratteristiche indispensabili delle foto da presentare]

02 ) Carta di identità scaduta o in scadenza [da presentare in caso di rinnovo della carta di identità]

03 ) Denuncia di furto o smarrimento resa presso le Autorità competenti [da presentare in caso di furto o smarrimento della carta di identità]

04 ) Documento di riconoscimento (passaporto, patente, libretto della pensione con foto) [da presentare in caso di furto, smarrimento o distruzione]

05 ) Carta di identità deteriorata [da presentare in caso di deterioramento della carta di identità]

06 ) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà dei testimoni attestante l’identità del richiedente [il modello è da utilizzare esclusivamente nel caso in cui il richiedente della carta sia sprovvisto di documento d’identità e non sia riconoscibile in alcun altro modo]

A chi va presentata la richiesta?

La richiesta per la carta di identità dovrà essere fatta dai cittadini interessati, muniti di fotografia in formato adeguato:

presso gli sportelli dell’Ufficio Anagrafe, in Via Cavour, 1.
In applicazione delle nuove procedure previste dal Ministero dell’Interno, il documento non sarà consegnato direttamente a sportello, ma verrà spedito dalla Istituto Poligrafico della Zecca dello Stato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta, all’indirizzo indicato dal richiedente o presso il Comune di richiesta.

Qual è la tempistica del procedimento?
In applicazione delle nuove procedure previste dal Ministero dell’Interno, il documento non sarà consegnato direttamente a sportello al momento della richiesta, ma sarà spedito presso l’abitazione del richiedente o ritirabile presso l’Ufficio Anagrafe entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta.